Cosa sono i KOSHAS e cosa rappresentano?

cosa sono i koshas

Kosha: cosa e quali sono?

Kosha significa “strato”. Ci sono 5 kosha e ognuno di essi rappresenta un diverso livello di vibrazione dell’energia. I kosha sono interconnessi e si influenzano a vicenda perché nessun livello è inerte, andando poi a formare i 3 corpi fisico, astrale e causale.

È importante conoscerli e lavorare con loro perché siamo ricchi di energia e viviamo in un ambiente ricco di energia. Quindi, i 5 kosha, dalle vibrazioni più dense a quelle più sottili, sono:

1. Annamaya kosha – il corpo della materia

2. Pranamaya kosha – il corpo energetico

3. Manomaya kosha – il corpo mentale

4. Agyanamaya kosha – il corpo della pseudo-saggezza

5. Vigyanamaya kosha – il corpo della saggezza

6. Anandamaya kosha – il corpo di beatitudine

Sì, lo so, ho scritto 6 e non 5 kosha. Questo perché Agyanamaya non fa parte dei 5 corpi originali, ma è importante nell’evoluzione di un individuo.

Vediamoli uno alla volta.

1. Annamaya è il kosha della materia, lo strato di atomi, l’aspetto materiale dell’esistenza, la natura, il complesso meccanismo capace di trasformare il cibo in energia. È il livello più statico. Dobbiamo capire che non siamo solo un corpo fisico, ma questo corpo fisico è importante perché permette a noi, esseri spirituali, di avere un’esperienza materiale. Dobbiamo anche ricordare che la salute del corpo dipende dalla salute e dalla vitalità del flusso energetico all’interno del corpo. Esso corrisponde al corpo fisico.

2. Pranamaya è lo strato cellulare, il livello in cui inizia il movimento. In poche parole è prana, la qualità essenziale della realtà. Prana scorre attraverso 72000 canali sottili (nadi) nel corpo e collega tutti gli strati del corpo energetico.

3. Manomaya è il corpo mentale. Attenzione: mente non equivale a cervello, ma ogni cellula ha la sua mente, la sua intelligenza. Quindi, è chiaro che Manomaya è in tutto il corpo. Questo kosha ha il compito di elaborare pensieri, sentimenti ed emozioni ed è ciò che dà agli individui un senso di “io”. È anche quel livello responsabile della coscienza e che ci separa dal regno vegetale. È la sede di molte malattie.

4. Agyanamaya è lo strato inconscio, dove risiede una pseudo-saggezza. È importante capire che le nostre idee o ideali sono spesso condizionati dalla nostra famiglia, dalla nostra cultura, dalla religione, dalla scuola, ma anche dal tempo della Terra e dal nostro karma individuale. Da qui deriva un senso di separazione, solitudine e frustrazione.

5. Vigyanamaya è il livello della vera saggezza, intuizione e consapevolezza superiore. A questo livello possiamo renderci conto che “l’io” non è separato dalla natura e le nostre emozioni si evolvono in intuizioni grazie all’amore, alla gioia e alla compassione. L’esercizio di questo kosha è essenziale per avere un’esistenza equilibrata.

Pranamaya, Manomaya, Agyanamaya e Vigyanamaya corrispondono al corpo astrale.

6. Anandamaya è il corpo dell’Amore, della Pace, della Gioia, della Connessione… in poche parole, è il corpo della Beatitudine. Beatitudine intesa come esperienza costante di estasi senza ragione grazie ad una profonda connessione con l’Atman (vero Sé). Esso corrisponde al corpo causale.

Ci possiamo prendere cura dei nostri corpi energetici praticando asana, pranayama e kriya, mangiando in modo consapevole, dedicando il giusto tempo al sonno, indossando abiti che supportano il movimento e l’energia, vivendo in un ambiente ricco di energia, usando le erbe medicinali, dedicando spazio quotidiano alla meditazione, dedicandoci allo studio di sé, l’autocorrezione, ai rituali sacri e al servizio agli altri, recitando mantra ed utilizzando mudra, studiando i testi sacri e confrontandoci con maestri e altri studenti….in poche parole, possiamo prenderci cura dei nostri corpi energetici praticando Yoga!