Fibromialgia e sessualità: 5 rimedi per riscoprire il piacere

fibromialgia e sessualità

Lo so, di sesso e sessualità se ne parla sempre a denti stretti. E soprattutto si tende a non parlare delle sue problematiche. Facile raccontare (o inventare) prodezze sessuali o magari fare battute sul sesso. Molto più difficile è raccontare i problemi che si hanno sotto le lenzuola, tanto più se dovuti ad una patologia fantasma come la fibromialgia. Eppure fibromialgia e sessualità sono strettamente connesse ed è ora di iniziare a parlarne liberamente.

Ho creato un corso completo dal titolo “riscopri il piacere della sessualità”, che puoi regalarti cliccando qui. Ma intanto lascia che mi presenti.

senia passarellaNamaste, mi chiamo Senia e sono infermiera, insegnante di yoga e meditazione himalayana, fondatrice di FibroYoga® (stile specifico per fibromialgia), Wellness Coach. Sono fibromialgica da oltre 25 anni e ho potuto ritrovare il benessere grazie a yoga e mindset. Adesso accompagno donne fibromialgiche nel viaggio trasformativo verso il loro recupero di potere sulla loro vita e sulla malattia.

Ci lamentiamo spesso del dolore, ma della sessualità tendiamo a tacere, forse per vergogna o forse perché le attribuiamo poca importanza.

E invece è molto importante: secondo l’Ayurveda, la medicina tradizionale indiana, il sesso è uno dei 3 pilastri della vita, insieme a nutrimento e riposo. Direi quindi che è fondamentale per la nostra salute.

FIBROMIALGIA E SESSUALITA’: QUALI PROBLEMI

A livello sessuale la fibromialgia può influire a più livelli:

  • dolore genitale durante il rapporto (con eventuale vulvodinia)
  • dolore diffuso a tutto il corpo nelle ore/giorni seguenti
  • secchezza vaginale (spesso si accompagna anche la Sindrome di Sijogren)
  • sensibilità ridotta o assente nelle zone erogene
  • difficoltà o impossibilità a raggiungere l’orgasmo
  • problemi relazionali col partner, che si sente inibito per paura di farti poi stare male
  • mancanza di desiderio

Oltre ai problemi fisici, che sono comunque molto invalidanti, l’aspetto psicologico della questione è, a mio avviso, ancora peggio. Sembra che la vita sia solo sofferenza, che ogni attività piacevole, compreso il sesso (attività piacevole per eccellenza) sia totalmente preclusa. Ciò comporta stati di rabbia, ansia e depressione, che possono peggiorare ulteriormente la situazione.

COME RISCOPRIRE IL PIACERE DELLA SESSUALITA’

In poche parole, con la fibromialgia può venire meno il piacere della sessualità. E allora come risolvere tutto ciò? Risvegliando la nostra energia sessuale.

Molte delle tecniche di FibroYoga® traggono ispirazione dal Tantra Yoga e mirano a risvegliare quella meravigliosa e potente dea Kundalini capace di renderci più vive. Bada bene: Kundalini non è sinonimo di sessualità così come non lo è il Tantra. [Se non conosci Kundalini, puoi scoprirla in questo articolo]. Da un punto di vista yogico, la sessualità è un vero e proprio atto divino, capace di innalzare la nostra consapevolezza e connetterci con l’Universo.

Nutrire la nostra sessualità con rituali e pratiche mirate può portarci davvero a stare meglio con se stesse e gli altri. Sono molte le cose che possiamo fare per migliorare la nostra sessualità e ritrovarne piacere.

Eccone 5 che puoi mettere subito in pratica:

fibromialgia e sessualità

1. visualizzazioni: imparare a percepire ed espandere la propria energia sessuale si rivela utile per poterla risvegliare ed usare a nostra indiscrezione. All’interno del corso “riscopri il piacere della sessualità” ne trovi una molto potente.

fibromialgia e sessualità

2. oli essenziali: molti hanno effetti afrodisiaci e stimolanti e possono essere diffusi nell’ambiente o applicati sulla pelle. All’interno del corso “riscopri il piacere della sessualità” trovi tutti quelli suggeriti.

guarire con le pietre

3. pietre: creature dai molteplici benefici, alcune pietre lavorano coi chakra inferiori e sono in grado di risvegliare la nostra energia sessuale [puoi scaricare la guida alle pietre per la salute cliccando qui].

fibromialgia e sessualità

4. rituali preparatori da fare in coppia o da sole: chi mi conosce lo sa, amo i rituali. In questo caso i rituali possono essere utili per creare uno schema virtuoso che preannuncia il piacere. Puoi trovare diversi suggerimenti all’interno del corso “riscopri il piacere della sessualità”.

5. FibroYoga®: prova questa pratica

CONCLUSIONI

Mi rendo conto che non sia facile affrontare la sessualità in maniera serena e fluida quando si ha la fibromialgia e spesso è difficile anche chiedere aiuto, a professionisti o al partner. Eppure mi sento di dirti che parlarne è il primo passo per risolvere il problema. In primis col partner, che magari ha bisogno di essere guidato da te alla scoperta di cosa possa farti provare piacere e cosa no. E’ stato così che io stessa ho risolto il problema, recuperando il piacere della sessualità. Certo, ci sono momenti migliori e momenti peggiori, ma parlarne aiuta a migliorarsi sempre. E quando questo non basta, ci sono professionisti competenti in materia a cui potersi rivolgere.

Nel corso “riscopri il piacere della sessualità” trovi tutti gli approfondimenti necessari per poter migliorare da subito la tua sessualità.

>>> iscriviti al corso